Il vertice informativo sull’utilizzo dell’autotutela tributaria

Tutti gli strumenti legali utili per poter tutelare le tue finanze da tributi non dovuti e da richieste di denaro illegittime.

TUTTO INIZIA DA QUI...

 Troverai gli strumenti legali utili per poter tutelare le tue finanze e quelle dei tuoi cari.

VOGLIO GLI ALTRI VIDEO

Sai rendere semplici e chiare, argomentazioni, per me, ostiche e complesse.

Riconosco il Valore del Tuo lavoro e la potenza dello strumento che hai messo a disposizione (gratuitamente).
Un dono.

Non sono il solo, immagino, ad esserTi riconoscente. Grazie Danilo

Paolo Fiorenzo Perazzoli

Ho seguito il percorso di TUTELA FINANZIARIA e l’ho trovato chiaro, preciso e conciso. I contenuti sono stati esposti molto bene e l’alternarsi delle spiegazioni con esempi e filmati video sono un connubio ben riuscito che mi ha permesso di riaprirmi a nuova speranza.

Fondamentale, per me, continuare ad utilizzare i diritti fondamentali dell’uomo oltre al diritto positivo come strumento di autotutela.

Ricevo telefonate ogni giorno di persone in difficoltà per richieste di pagamento di vario genere a cui non riescono a far fronte, questo potrà essere uno strumento con il quale poter far valere i nostri diritti.

Ringrazio di cuore Danilo Lavorgna per aver strutturato un progetto così importante in così poco tempo e di averlo reso pubblico in modo gratuito.

Passerò il favore!

Rossana Vanali

VIDEO CORSO DOCUMENTATO [7 VIDEO]

Il percorso è assolutamente completo ed esaustivo.
Tutela Finanziaria aiuterà tante persone ad intraprendere un vero percorso in termini di consapevolezza dei diritti. E’ lo strumento che offre la possibilità di far valere questi diritti in piena di autonomia certi di avere a disposizione gli strumenti e il supporto necessari.

Sulla qualità e la ricchezza delle informazioni fornite nei video introduttivi non avevo alcun dubbio, ma qui siamo andati ben oltre, ho sentito subito di far parte davvero di un qualcosa di unico. Cosa straordinaria ribadita nel percorso, e in linea con le mie aspettative e i miei pensieri, è il fatto comunque di anteporre i diritti fondamentali al diritto positivo: purtroppo oggi l’unico strumento a disposizione, quello “spiraglio” (AUTOTUTELA), ci viene fornito proprio dalla legge ordinaria. Questo spiraglio però, può diventare, e lo diventerà, la vera grande possibilità per rivendicare i nostri diritti fondamentali sanciti e riconosciuti dalla Costituzione e dalle leggi prevalenti.

Ogni essere umano dovrebbe intraprendere questo tipo di percorso perchè per essere, e sentirsi veramente liberi, è fondamentale avere la consapevolezza di NOI e dei nostri diritti.

Ringrazio Danilo Lavorgna per aver messo in piedi un progetto a dir poco straordinario, e soprattutto di averlo messo a disposizione di chiunque ne possa aver bisogno. GRAZIE

Marianatonietta Giaquinto

Indottrinati a ritenere ottimale il proprio brodo, ogni piccolo aumento di temperatura ci appare ormai sopportabile.
Quasi inconsapevoli che mezza verità sia pur sempre una bugia, qualsivoglia “novella” sembra ancora coerente e, quindi, convalidata. Ritengo sia questa la situazione attuale nel nostro Paese.
Invece, vere e differenti informazioni aprono la mente ad “insolite domande” ed una nuova vitale percezione: una Grande Opportunità, con le ali legate da personali timori, che ciascuno può liberare.
Ogni serratura ha la sua chiave. Ogni cassaforte ha la sua combinazione. La mia si chiama “passa il favore”.

Nei video ho trovato molte “conferme” e tanti “approfondimenti”. Ho colto un’attività di studio intensa e scrupolosa.

Ho apprezzato l’impegno volto a riaffermare i Diritti Umani, seppure costretti a percorrere “alcuni” passi sul campo ostile del nemico.

Ho percepito che, la volontà di Donare agli altri è stata spinta oltre le reali possibilità materiali. Questa NON si chiama più “Disponibilità”, si chiama Amore.

Tutela Finanziaria è più di un Progetto: è una MISSIONE. Può essere consigliata solo a chi è aperto ad apprezzarne il profondo Valore Umano.

Maurizio Germani

Voglio ringraziare Danilo per ciò che sta facendo per tutti noi. Io sono uno dei pochi, ma che dobbiamo far diventare tanti, che ha aperto gli occhi e dopo una vita a testa bassa, è stufo di essere “Pecoglione” come diceva il Grande Salvo Mandarà.

Tutti dovremmo prendere coscienza ed agire, abbiamo perso troppo tempo, ci stanno bruciando la terra sotto i piedi, ci stanno distruggendo il futuro e noi li lasciamo fare. Grazie a Danilo e al suo progetto , potremmo avere lo strumento per farci sentire, per far capire a chi ci governa che esistiamo, e anche Noi abbiamo il Diritto di contestare e ripristinare la ns.sovranità.

La nostra costituzione è nata da uomini semplici che amavano la ns. nazione e volevano dare un futuro alla nuove generazioni, i miei nonni hanno fatto la guerra , mio padre ha ricostruito il paese negli anni 60 e noi che facciamo? Lasciamo che ci svendano al migliore offerente? Basta e ora di svegliarci!

Grazie Danilo per ciò che stai creando.

Ti ringrazio anche per il tempo che hai dedicato al mio piccolo problemino con l’AER, che ha turbato il mio Ferragosto di “falso benessere italiano”.

Cercherò con tutte le mie forze di divulgare e consigliare Tutela Finanziaria a chi ha il problema di arrivare a fine mese e vuole impegnarsi concretamente a cercare di cambiare, almeno proviamoci….

Gabriele Parente

VIDEO CORSO DOCUMENTATO [7 VIDEO]

Solo per poco tempo, hai la possibilità di mettere le mani sulle strategie legali rivelate nel corso degli ultimi 5 anni di studi e ricerca nel campo dell’autotutela

Sin dalla prima silenziosa divulgazione di questo percorso coscenziale, mi sono accorto da subito di quel “drin drin” di sveglia, grazie al mio intuito, a quel sentire che naviga in mare aperto alla ricerca continua della via, della verità e della vita. Ho riconosciuto quella vibrazione, quella che per la prima volta si è fatta sentire più di 14 anni fa ma che ho iniziato a manifestare solo dopo il 2012, grazie anche all’incontro con altre anime risuonanti in questa stessa frequenza.

Nei video ho riconosciuto questa stessa frequenza, che meraviglia vederla sgorgare da una altro ME  UAUUUUUUU (come fanno i bambini) essere testimoni di questo è impagabile. Sono ora consapevole che azioni come queste, servono da parte nostra, per comunicare a chi ancora non se ne è accorto o che per interessi gli fa comodo restare indifferente, che cosi come stanno le cose, è causa di ogni male e afflizione di questa società lanciata a folle velocità verso l’estinzione, e LORO ne sono responsabili; serve un aumento della consapevolezza.

Purtroppo abbiamo riscontrato che neanche di fronte all’evidenza, dirigenti e responsabili dichiarano la loro incompetenza, rimandandola ad altri e altri ancora, non è loro responsabilità sistemare le cose anche se producono danni.

Nei video vengono toccate molte tematiche e relativi problemi che io conosco e ho individuato il loro fattore comune denominatore, quello che risolto questo errore, tutti gli altri vanno apposto in automatico senza alcuna azione: la proprietà e l’emissione della moneta, ora data in concessione totale a pochi individui, DEVE ritornare a essere del popolo, ossia dell’UOMO che la usa per scambiare i beni e servizi di una comunità, di una NAZIONE con tutti i 4 poteri dello STATO (lo STATO siamo noi): potere MONETARIO, POTERE LEGISLATIVO, POTERE ESECUTIVO, POTERE GIUDIZIARIO. A chi sono in mano questi poteri? di certo non sono in mano al popolo ne all’UOMO che lo costituisce, ma sono in altre mani, sono al di fuori!

ABBIAMO MOLTO LAVORO DA FARE, e la cosa bella che osservo è che non sono da solo anzi! avanti a tutta forza!

Simone Born Dalla Monta

Grazie Danilo , il lavoro fatto è enorme e si vede nella cura dei dettagli , nonostante che credo corretto il concetto ineccepibile in cui la Costituzione sta sopra e insieme dobbiamo farla valere!

Detto questo anche per mezzo dell’aiuto di avvocati ( per ora ne conosco solo uno ) possiamo costruire un solido percorso prevedendo in base alla mia esperienza anche quando l’AdE o qualsiasi della PA si faranno molto pressanti , come dici tu uniamo certe leggi del diritto positivo a nostro vantaggio e cerchiamo di aprire una breccia sempre più grande in questo sistema malato.

Concludo ricordando che pochi anni fa credo nel 2016 fu fatto il referendum per la modifica della Carta Costituzionale , ciò significa che molti hanno paura e gli è scomoda la Costituzione ….. Purtroppo per loro è ancora lì ” INTATTA “!!!

Walter Vioni

Andando attraverso al percorso di Tutela Finanziaria ho provato quella piacevole sensazione che si può fare qualcosa a riguardo nei confronti della soppressione dei diritti che è in atto in questo momento che sta soffocando ogni prospettiva di futuro nel nostro paese.

Voglio fare i complimenti e ringraziare Danilo per il grande lavoro, passione che ha messo nella ideazione, sviluppo e presentazione di questa iniziativa.

Mi ha colpito la cura nella presentazione, la professionalità dei video, che sono corti, comunicativi, degno di nota il chiarimento di alcuni termini della nomenclatura giuridica, su questo propongo un utilizzo di chiarimento di parole anche più frequente o la creazione di un glossario semplice.

Personalmente essendo io un associato della Associazione “ Uniti per i Diritti umani” e gioventù per i diritti umani” Per le quali faccio quotidianamente azioni di volontariato per rendere disponibili i materiali; opuscoli , video kit per insegnanti ecc. oltre a collaborare per l’organizzazione di eventi sui diritti umani nelle scuole ecc., non esprimervi la mi a felicità nel vedere Danilo con un nostro kit sui diritti umani, mi sono detto si “ questo è un gruppo sano “ un gruppo da appoggiare! Quindi ammirazione Doppia a te Danilo.

Per quanto riguarda l utilizzo dell’istanza in autotutela vedo che si sta creando un prodotto che che comunica con più realtà soggettiva e quindi più personalizzato e questo sicuramente farà aumentare la comunicazione con gli enti con un potenziale di comprensione più elevato e quindi una maggiore efficacia.

Quindi si io come sto già facendo in altri ambiti appoggerò questa iniziativa che promuove e agisce per ristabilire il diritto e darò secondo le mie possibilità il mio appoggio al progetto Tutela Finanziaria

Claudio Zonta

VIDEO CORSO DOCUMENTATO [7 VIDEO]

Solo per poco tempo, hai la possibilità di mettere le mani sulle strategie legali rivelate nel corso degli ultimi 5 anni di studi e ricerca nel campo dell’autotutela


Qualsiasi sia la tua situazione qualsiasi cosa tu abbia pensato riguardo ai tuoi diritti, ricorda che: la legge è dalla nostra! 

Tutela finanziaria

Tutto quello che devi sapere





Opposizione legale alle cartelle della Agenzia delle Entrate e riscossione o altri enti della riscossione.


La maggior parte delle tasse, delle imposte e dei tributi in generale, risultano in contrasto con la Costituzione.
La Costituzione italiana tutela il popolo della Repubblica (gli abitanti della penisola italica) in quanto esseri umani prima che contribuenti e che, come da articolo 1 della Costituzione, possono esercitare la sovranità nei limiti consentiti.
Risultano in contrasto con la Costituzione anche gli enti privati delegati alla riscossione che richiedono le tasse attraverso le cartelle di pagamento.

Le nostre opposizioni in autotutela sono conformi a:
– la Costituzione italiana
– ai Diritti Fondamentali,
– alla Carta dei Diritti Fondamentali dell’Unione Europea,
– allo Statuto del contribuente
– e fanno leva anche su eventuali vizi e difetti riconosciuti dal diritto positivo (leggi inferiori alla Costituzione)

Ogni opposizione è personalizzata e contestualizzata a seconda della tua situazione economica, di salute e familiare, sappiamo che gli enti ne tengono conto e rifiutano a vista le opposizioni a stampino (copia e incolla).
Per cui fai scelte consapevoli ed intelligenti se hai deciso di opporti.

Quando un ente riceve una nostra opposizione è accompagnato alla lettura perché sin dalle prime righe si percepisce chiarezza e veridicità delle motivazioni, ogni contenuto è supportato da fonti certe. Puoi verificarlo leggendo gratuitamente i documenti prima di fare qualunque azione.
Vogliamo che ogni funzionario, legittimo o illegittimo, con qualunque carica, recepisca la validità della motivazione sin dalle prime righe con una comunicazione trasversale che comprende la semplicità umana, sviluppi e anche tecnicismi utili.
La nostra missiva è pensata per essere compresa da chiunque la legga, dal funzionario più semplice agli uffici legali degli enti, senza tralasciare le formalità e le fonti giurisprudenziali essenziali. E’ una vera missione per infondere consapevolezza a tutti i livelli.


DONA PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO, oppure approfondisci con LA VIDEOGUIDA GRATUITA e consulta i documenti di opposizione.

Ricevi direttamente al tuo indirizzo email i video esplicativi gratuiti per le prossime 24 ore.

torna al menu principale


Come funziona in pratica?


Formula Platinum [non disponibile]

Acquista il servizio, ricevi il documento, lo leggi, lo firmi e lo spedisci comodamente da casa o dal luogo di lavoro.
Inviaci la cartella o l’estratto di ruolo in pdf o con il tuo smartphone scatta fotografie leggibili, nitide e complete dei documenti, e ricevi istantaneamente il documento.
Se non sei capace di digitalizzare i tuoi documenti ti indichiamo il punto più vicino nella tua città dove puoi consegnare la documentazione che ci verrà spedita immediatamente via e-mail.
Prepariamo un’opposizione fatta su misura in base al tuo stato attuale, te la inviamo gratuitamente sulla tua email oppure all’indirizzo del punto che ti abbiamo indicato.
In poche parole: ricevi il documento, lo leggi, lo firmi e lo spedisci.

Formula Gold [disponibile a breve]

Sostieni il progetto con una donazione, Ricevi il documento, lo leggi, lo compili, lo firmi e lo spedisci.
Tieni sott’occhio la cartella di pagamento, termina il percorso guidato e ricevi istantaneamente un documento personalizzato a seconda della situazione descritta.
Riceverai un’opposizione fatta su misura in base al tuo stato attuale, te la inviamo gratuitamente sulla tua email.
In poche parole: ricevi il documento, lo leggi, lo compili, lo firmi e lo spedisci.

Formula Autonoma

Tieni sott’occhio la cartella di pagamento, termina il percorso guidato e ricevi istantaneamente un documento generico che dovrai adattare a seconda della situazione in cui ti trovi.
Riceverai un’opposizione che potrai ritagliare su misura in base al tuo stato attuale, te la inviamo gratuitamente sulla tua email.
Dopo aver visionato i documenti potrai decidere se fare una donazione per sostenere il progetto.
In poche parole: ricevi il documento, lo leggi, lo comprendi, lo ricopi, lo compili, lo firmi e lo spedisci.

Open source

Si tratta di documenti open source, ovvero essendo completamente gratuiti se ritieni di fare modifiche o correzioni puoi farlo in autonomia e ti saremo grati se vorrai condividerlo così come ho fatto personalmente, come hanno fatto altri prima di te: Danilo Lavorgna, Maurizio G., Mariantonietta G.


DONA PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO, oppure approfondisci con LA VIDEOGUIDA GRATUITA e consulta i documenti di opposizione.

Ricevi direttamente al tuo indirizzo email i video esplicativi gratuiti per le prossime 24 ore.

torna al menu principale


Perché opporsi?

L’opposizione è un diritto, sancito dalla Costituzione italiana, che è una mappa essenziale per la nostra tutela di esseri umani anche se il potere costituito sembra remare contro.
Anche se sei nullatenente, non hai beni intestati considera che tra il non fare nulla e fare qualcosa è sempre meglio muoversi o non muoversi con intelligenza, ed è l’unico vero modo di far arrivare un messaggio chiaro alle istituzioni.
L’autonomia privata costituisce un concetto fondamentale del diritto: in generale, è il potere dei privati di regolare liberamente i propri interessi e di decidere della propria sfera giuridica, nel rispetto dei limiti e degli obblighi stabiliti dall’ordinamento, in piena sintonia con l’art 1 della Costituzione.
Se ti sei illuso che le elezioni potessero cambiare il tessuto sociale italiano ti diciamo chiaramente che ti sei sbagliato, attualmente il risultato elettorale è un indicatore, mentre l’opposizione legale è un atto concreto e pacifico.
In piena conformità all’ Articolo 1 della Costituzione favoriamo l’esercizio della sovranità in quanto siamo esseri umani, siamo parte integrante di quello che la Costituzione chiama “popolo”, “la sovranità appartiene al popolo che la esercita”.
Con le nostre opposizioni facciamo leva principalmente e tuteliamo:
Il diritto alla vita e alla sussistenza del proprio nucleo familiare.
La capacità contributiva, la proporzionalità e il principio di uguaglianza.
La legittimità degli enti delegati alla riscossione
E soltanto in ultimo la possibilità di comprendere l’origine e di verificare la correttezza dei passaggi del recupero delle somme e la sostenibilità della forma contrattuale

torna al menu principale

Che valore hanno le opposizioni in autotutela?

L’autotutela è senz’altro il più rapido dei sistemi per prevenire le liti tributarie.
In tutti i casi in cui un atto (avviso, verbale, cartella esattoriale, etc.) e’ palesemente illegittimo o errato. Prima di presentare il vero e proprio ricorso e’ possibile tentare di ottenerne l’annullamento in modo, diciamo, amichevole.

Si presenta una richiesta tramite l’istituto di autotutela, introdotto dall’art.68 del d.p.r. 287/1992 -poi abrogato- e attualmente disciplinato dal d.l.564/94 convertito nella legge 656/94 – integrato dalla legge 28/99- e dal decreto attuativo del ministero delle finanze n. 37/97.

L’autotutela costituisce il potere/dovere dell’amministrazione finanziaria di correggere o annullare, su propria iniziativa o su richiesta del contribuente, tutti i propri atti che risultano illegittimi o infondati.
Tale potere spetta all’ufficio che ha emanato l’atto o che e’ competente per gli accertamenti d’ufficio, oppure -in via sostitutiva e in caso di grave inerzia- alla Direzione Regionale o compartimentale dalla quale l’ufficio stesso dipende.

Quindi l’Amministrazione fiscale o tributaria prende coscienza di aver commesso un sbaglio può annullare o correggere l’errore senza attendere la risposta del giudice.

Autotutela tributaria

L’autotutela nel settore tributario è il potere che ha l’Amministrazione finanziaria di intervenire quando la stessa Amministrazione si rende conto di aver commesso un errore lesivo dei diritti del destinatario; in sostanza, quando l’Amministrazione rileva che in un atto da essa emanato è contenuto un vizio, per il quale l’atto non doveva essere emanato o doveva assumere un contenuto diverso. All’Amministrazione è data la possibilità non solo di emendarlo ma anche di ritirarlo, evitando in tal modo di danneggiare ingiustamente il contribuente nei cui confronti è stato emesso.

Il potere di autotutela spetta all’Ufficio che ha emanato l’atto illegittimo e/o infondato e che è competente per gli accertamenti d’ufficio; può essere esercitato su iniziativa dell’ufficio o su istanza del contribuente, prima e dopo che l’atto sia divenuto definitivo, fatto salvo il limite del giudicato favorevole all’Amministrazione finanziaria (nel senso che l’autotutela non deve essere esercitata per un vizio accertato insussistente dalla sentenza passata in giudicato).
Il fondamento normativo dell’autotutela tributaria, oltre che il principio di legalità, è l’art. 2-quater del d.l. 30 settembre 1994, n. 564, convertito, con modificazioni, nella l. 30 novembre 1994, n. 656 ed anche il d.m. 11.02.1997. Questa disposizione prevede che l’autotutela fiscale possa esplicarsi per varie ragioni. L’annullamento può avvenire per vizi formali e/o sostanziali.

L’attività di autotutela può tradursi in un atto materiale, in un atto giuridico in senso stretto o anche in un negozio giuridico.

Le nostre istanze in autotutela sono conformi alla Costituzione italiana, ai diritti fondamentali, alla Carta dei Diritti Fondamentali dell’Unione Europea, allo Statuto del contribuente e fanno leva anche su eventuali vizi e difetti riconosciuti dal diritto positivo (leggi inferiori alla Costituzione)

Nel diritto civile, l’autotutela è la possibilità riconosciuta al titolare di un diritto soggettivo di ottenere un determinato effetto giuridico senza il ricorso ad un organo giurisdizionale;
Tale eccezione interviene in determinati casi:
Diritto di ritenzione;
Eccezione di inadempimento;
Diffida ad adempiere;
Difesa del possesso fino al perdurare della violenza dell’aggressore;
Fuori da tali casi, l’autotutela non è consentita.

Gazzetta ufficiale
Approfondimenti

torna al menu principale

Perché è importante opporsi e far sentire la propria voce?

Il rigetto in autotutela ha doppia valenza: quella di far valere i propri diritti senza intermediari e quella di creare una consuetudine di individui consapevoli e che siano a conoscenza che la legge è fatta dall’uomo e per l’uomo e non può in alcun modo recare danno. Ogni legge è a completo servizio dell’essere umano e a tutela del suo completo sviluppo come sancito dall’Art. 3 della Costituzione.

Considera che le cartelle possono risultare ANNULLABILI oppure OPPONIBILI IN AUTOTUTELA.
Le opposizioni sono utilizzabili in qualunque caso, anche nel caso tu voglia fare un ricorso all’atto successivo. Anche nel caso tu abbia già pagato una cartella non dovuta puoi opporti in autotutela ed eventualmente ricevere un rimborso. E’ importante che tu faccia arrivare la tua voce alle istituzioni considera che è gratis, ti rende più informato e la tua voce assieme alla nostra può fare la differenza.


DONA PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO, oppure approfondisci con LA VIDEOGUIDA GRATUITA e consulta i documenti di opposizione.

Ricevi direttamente al tuo indirizzo email i video esplicativi gratuiti per le prossime 24 ore.

torna al menu principale


Quali cartelle NON possono essere annullate?

Tutte quelle derivanti da fatti criminosi, scaturite da eventi che hanno creato frode o danno direttamente o indirettamente ad altri esseri umani, quelle in presenza di un titolo giudiziale divenuto definitivo come una sentenza passata in giudicato.

Quali cartelle possono essere annullate?

Premesso che le cartelle o gli estratti di ruolo li analizziamo noi prima dell’acquisto dell’eventuale servizio. Tutte le cartelle sono potenzialmente annullabili.
Per cartelle di pagamento esattoriali, atti, avvisi emessi da un Ente pubblico, per cui Agenzia delle Entrate, Inps, Comune, Regione, Equitalia, etc….
Cartelle riguardanti anche imposte sui redditi e relative imposte sostitutive,Irpef, Iva, Invim, Irap, Imu, Tasi, Tari, bollo auto, sanzioni amministrative, tributi erariali, imposta di registro, imposta di successioni e donazioni, imposta ipotecaria e catastale, imposta sulle assicurazioni, imposta di bollo, contributo unificato, tassa sui contratti di borsa, tassa sulle concessioni governative, tasse automobilistiche ecc..
Riscossione coattiva di crediti degli enti previdenziali ovvero di crediti relativi ad entrate dello Stato, tributarie ed extratributarie, nonché di crediti delle Regioni, delle Provincie, dei Comuni e degli altri Enti locali nonché delle sanzioni amministrative per la violazione di norme tributarie o amministrative e così via.

Le cartelle possono risultare ANNULLABILI oppure OPPONIBILI IN AUTOTUTELA.

Considera che le cartelle possono risultare ANNULLABILI oppure OPPONIBILI IN AUTOTUTELA.
Le opposizioni sono utilizzabili anche nel caso tu voglia fare un ricorso rituale con l’avvocato (tributarista) all’atto successivo. Nel caso tu abbia già pagato una cartella non dovuta puoi opporti in autotutela ed eventualmente ricevere un rimborso. E’ importante che tu faccia arrivare la tua voce alle istituzioni considera che è gratis, ti rende più informato e la tua voce assieme alla nostra può fare la differenza. Una massa critica, anche se di minoranza di esseri consapevoli ha sempre avuto risultati eccellenti, come nel caso dell’obbiezione di coscienza, sappilo!

Considera che la spesa pubblica non deve essere completamente a carico dei contribuenti i quali sono tenuti a concorrere (art 53 Cost. ) ed il 90% delle imposte non tiene conto della capacità contributiva o dello stato economico attuale in cui versi. Quelle assolutamente non annullabili ti vengono comunicate prima di acquistare il servizio.

La nostra strategia legale sta nel cucire su misura l’opposizione migliore per te e questo rende unica e affidabile la tua opposizione agli occhi degli enti che la ricevono.

Diffidiamo dai documenti standard, in quanto in 2 anni di collaborazione con le principali associazioni di settore, abbiamo potuto constatare che le pratiche “copia e incolla” vengono sistematicamente rifiutate dagli enti, come nel caso degli atti di rigetto di cui hanno parlato televisioni e stampa negli ultimi anni.
Attenzione sappiamo che i principi di quegli atti spesso sono validi, ma la strategia è fallimentare in quanto i documenti sono poco chiari, i contenuti girano intorno al problema, divagano senza fonti attendibili e non comunicano la reale motivazione a prima lettura. Gli enti riconoscono il format dei documenti e si rifiutano di ritirarli a vista oppure rigettano la richiesta a loro volta.

Per cui sconsigliamo gli atti standard superficiali.

Noi scriviamo un’opposizione che rispecchia il tuo contesto e quello del tuo nucleo familiare, per cui ogni documento presenta i principi costituzionali e fondamentali ma contestualizza la tua reale situazione e al contempo la situazione collettiva in cui versiamo tutti. Questo è percepito dagli enti come attendibile, secondo il principio dell’autonomia privata e assicura più efficacia rispetto a qualunque altro servizio che puoi reperire in italia.


DONA PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO, oppure approfondisci con LA VIDEOGUIDA GRATUITA e consulta i documenti di opposizione.

Ricevi direttamente al tuo indirizzo email i video esplicativi gratuiti per le prossime 24 ore.

torna al menu principale


Quanto tempo ho per fare la mia opposizione alla cartella?

Agire con tempestività è sempre la chiave del successo. Nel caso tu non abbia alcun interesse ad affrontare un ricorso in tribunale puoi inviare l’opposizione di autotutela in qualunque momento del procedimento, anche dopo che si è concluso per ottenere eventuale rimborso.
Se hai soltanto un estratto di ruolo ma non hai ricevuto alcuna cartella hai tutto il tempo per poterti opporre con il rigetto in autotutela.
Se hai intenzione di valutare un ricorso con un avvocato o con un commercialista in tribunale è consigliabile utilizzare i nostri servizi prima del ricorso; questo significa che puoi utilizzare in prevenzione i nostri documenti che comunque si basano su fondamenti validi, sia riconosciuti che irrituali (poco o mai utilizzati nella consuetudine).

Cosa avviene dopo l’opposizione?

Si attende la ricevuta di ritorno, si invia una copia via e-mail e la si conserva con cura. Dopo 220 giorni il documento si è perfezionato e le cartelle sono annullate di diritto.

Se l’ente dovesse persistere sugli stessi atti, ed hai acquistato il servizio o acquisti il servizio, le risposte successive ed eventuali diffide sono a nostro carico e seguite in copia anche da te.

Se negli anni a venire l’ente dovesse ritornare sul caso hai un legale a disposizione che ti tutela fino all’ultimo grado ed il 50% dei suoi compensi può essere prelevato dal fondo che riserviamo ai casi eclatanti e vitali.

Mi hanno risposto all’opposizione.

Se la risposta è positiva otterrai eventuali annullamenti e potenziali sgravi, inviaci una copia via e-mail, ed aggiungila all’archivio personale conservato con cura.

Se la risposta è negativa o ambigua, inviala tempestivamente tramite e-mail ed in massimo 7 giorni lavorativi il nostro ufficio operativo provvede a stilare un’ adeguata risposta o diffida previo acquisto del servizio, tu dovrai soltanto spedire la raccomandata A/R comodamente da casa.

Se dopo 220 giorni o negli anni a venire l’ente dovesse ritornare sul caso hai un legale a disposizione che ti tutela fino all’ultimo grado ed il 50% dei suoi compensi può essere prelevato dal fondo dedicato.
Attenzione il legale è a carico nostro soltanto se le controversie sono sulle stesse cartelle rigettate e non su cartelle non inerenti all’opposizione.

Daremo tutte le indicazioni che scaturiranno nel tempo e dalla stessa community, quindi tieni d’occhio le e-mail.


DONA PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO, oppure approfondisci con LA VIDEOGUIDA GRATUITA e consulta i documenti di opposizione.

Ricevi direttamente al tuo indirizzo email i video esplicativi gratuiti per le prossime 24 ore.

torna al menu principale


Come fare un plico di spedizione degli atti di opposizione

Nella fase finale è importante verificare tutti gli allegati elencati nel documento Ricordiamo che bisogna stampare una copia di ogni allegato per ogni destinatario . E’ utile fare una copia del nostro atto firmato in modo da aggiungerlo al nostro archivio...
Lascia stare il copia e incolla ti daremo tutte informazioni di cui necessiti